Made in Italy, in quali settori l’Italia ha prodotti di ottima qualità?

Moda, turismo e alcolici in cima al livello di gradimento

Made in Italy, in quali settori l’Italia ha prodotti di ottima qualità?

Uno studio condotto da IPSOS attesta che nel mondo i ceti benestanti della popolazione hanno una percezione ben definita dell’eccellenza della produzione italiana. Lo studio è stato condotto intervistando persone appartenenti ai ceti elevati dei principali paesi del mondo e cittadini italiani appartenenti a ceti benestanti: il risultato è interessante se si considera che in testa alla classifica ci sono Moda, Turismo, Vino/Birra/Alcolici, segno che nel mondo siamo riconosciuti per lo stile, lo spirito viaggiatore (Marco Polo ha fatto scuola) e la produzione di bevande alcoliche di qualità.
Seguono prodotti di desing, auto/moto, gioielli e orologi, arredamento, abbigliamento sportivo ed elettrodomestici. Nota a parte per il ceto italiano che apprezza maggiormente – rispetto al resto del mondo – agricoltura e industria alimentare e arredamento, a testimonianza di un certo gusto per il cibo e per l’estetica.
Nello studio si legge inoltre che “il settore della moda esprime creatività e inventiva, tratti identitari del Paese; il settore viti-vinicolo rappresenta la massima espressione del made in Italy, inteso come made in della materia prima ma anche della sua lavorazione, raccontando una tradizione riconosciuta e apprezzata in tutto il mondo. […]
Gli stranieri riconoscono il gusto e il piacere per la buona tavola italiana, la cura e l’attenzione posta dai ristoratori nella preparazione dei piatti, il valore della loro lavorazione; sono meno in grado di valorizzare il prodotto base della nostra cucina: è evidente la difficoltà di affermazione di alcune produzioni DOP”.

Share